Vestibilità

Vestibilità

La vestibilità perfetta per camminare in modo salutare

I piedi sono diversi da persona a persona. Per questo proponiamo il nostro plantare in due calzate: la calzata normale per i piedi normali e quella stretta per i piedi particolarmente affusolati. Per garantire una vestibilità ottimale, la parte superiore è sempre in funzione della calzata del plantare. Grazie anche alla possibilità di regolazione dei cinturini, ottieni una "scarpa su misura", perfetta per i tuoi piedi.

Quando acquisti il tuo modello BIRKENSTOCK, tieni conto che rimane qualche millimetro di spazio in corrispondenza del tallone e davanti alle dita. Le dita hanno bisogno di questo spazio durante la camminata, altrimenti non riuscirebbero a muoversi liberamente.


La vestibilità giusta

Le scarpe influenzano i nostri movimenti. Per questo è così importante che calzino a pennello – sia quando si sta in piedi che quando si cammina. Con i consigli qui elencati ti mostriamo come regolare in modo ottimale il tuo modello BIRKENSTOCK per ottenere un comfort senza pari.



01

Apri tutti i cinturini e metti i piedi nei plantari. Assicurati che nell’area del tallone e delle dita avanzino alcuni millimetri. Questo spazio è importante perché le dita possano muoversi naturalmente. Inoltre, i piedi devono essere avvolti dal plantare e non appoggiarsi all'interno o all'esterno del bordo del plantare. Tieni presente che il plantare è disponibile in due calzate.

02

Chiudi i cinturini in modo tale che non siano troppo stretti. Devi lasciare un po' di spazio per evitare che i piedi stiano stretti durante la camminata.



03

Nel caso dei modelli dotati di cinturino per il tallone, assicurati che quest'ultimo non sia eccessivamente teso perché altrimenti il piede viene spinto troppo in avanti all'interno del plantare.

04

Fai qualche passo una volta che hai regolato il tuo modello BIRKENSTOCK. Se mentre cammini i piedi possono muoversi liberamente senza urtare contro il bordo del plantare, hai scelto il numero e la calzata giusti.

Informazioni sui numeri

IL NUMERO DELLE SCARPE IN CASA BIRKENSTOCK

DIVERSI SISTEMI DI MISURA A LIVELLO INTERNAZIONALE

Il numero delle scarpe è una questione a sé. Quello che molti consumatori probabilmente non sanno è che non esiste un sistema di numeri normato, univoco, riconosciuto a livello internazionale. Esistono piuttosto diversi sistemi di numeri. Ad esempio, nell'Europa continentale si usano indicazioni molto diverse da quelle usate in Gran Bretagna. Negli Stati Uniti esistono altre norme ancora.
A essere differenti, oltre all'unità di misura, sono anche la grandezza di riferimento (piede, scarpa o forma) e i punti di riferimento usati per la misurazione. Inoltre, si distingue anche tra scarpe per bambini, da donna o da uomo. E, come se non bastasse, spesso i numeri variano anche in base al tipo di scarpa, alla forma, al produttore – a volte perfino notevolmente.

QUALE NUMERO PORTI?

Se non sai con certezza quale numero porti, puoi dare un'occhiata alla tabella qui sotto. Considera i valori solo come valori indicativi, visto che a seconda del modello o della linea di prodotto possono verificarsi differenze graduali in termini di struttura della forma e del sistema di numeri alla base. La cosa migliore è misurare i piedi prima di ordinare.
Metti il piede con addosso una calza su un foglio di carta e traccia il contorno con una matita. A questo punto, segna la lunghezza del piede (dal tallone all'alluce). Misura la distanza tra i due punti con un righello e confronta il valore con i dati contenuti nella tabella di conversione.

Tabella numeri

EU UK mm
24 7,0 150
25 8,0 160
26 8,5 165
27 9,0 170
28 10,0 180
29 11,0 185
30 11,5 190
31 13,0 200
32 13,5 205
33 1,0 210
34 2,0 220
35 2,5 225
36 3,5 230
37 4,5 240
38 5 245
39 5,5 250
40 7 260
41 7,5 265
42 8 270
43 9 280
44 9,5 285
45 10,5 295
46 11,5 300
47 12,0 305
48 13,0 310
49 14,0 320
50 14,5 325

Ecco come misurare la lunghezza del piede

  • Appoggiati con il tallone alla parete e metti un metro sotto i piedi.
  • Leggi la lunghezza misurata in millimetri sul punto davanti al dito più lungo.
  • Se ti trovi tra due numeri, scegli quello più grande perché in caso di sollecitazioni i piedi tendono a ingrossarsi, seppur in modo minimo.

Stando alla tabella seguente, se misuri una lunghezza di circa 27,0 cm, il numero giusto sarebbe il 42. Con una lunghezza di 24,5 cm, dovresti ordinare un 38. Se dovessi misurare una lunghezza di 24,8 cm, il numero ottimale sarebbe un 38,5, ma BIRKENSTOCK non prevede numeri intermedi. In situazioni simili consigliamo di scegliere il numero più grande, in questo caso un 39.

PER ORDINARE SENZA MISURARE OGNI VOLTA

La gamma di numeri dei modelli BIRKENSTOCK va in genere dal 24 al 50. Non tutti gli articoli sono disponibili in tutti i numeri. Ci sono stili, come il modello "Milano", che sono disponibili in tutti i numeri. Tuttavia, esistono anche stili solo per bambini e altri solo per adulti. I sandali senza cinturino per il tallone, come nei modelli "Gizeh" e "Madrid", sono disponibili nella gamma bambino di BIRKENSTOCK solo a partire dal 30.

Un grande vantaggio della gamma di modelli BIRKENSTOCK è l'elevata fedeltà dei numeri. Una volta trovato il numero giusto da adulto, in genere si può essere sicuri che tutti i modelli BIRKENSTOCK di quel numero all'interno di uno stesso gruppo di articoli vadano bene – ed è possibile ordinare senza dover misurare il piede ogni volta.

PROVA CON I PIEDI ASCIUTTI

I plantari originali BIRKENSTOCK sono realizzati con preziose materie prime naturali (granulato di sughero naturale, latte di lattice naturale, iuta e pelle scamosciata). Il morbidissimo rivestimento in pelle sul lato del piede, realizzato in pregiata pelle scamosciata, è molto delicato. Piedi umidi o sporchi lasciano segni sul supporto del piede. Per questo motivo, fai attenzione che i piedi siano asciutti e indossa le calze o gli appositi calzini di prova quando indossi le scarpe per provarle.

Informazioni sulla calzata

DUE CALZATE PER UNA BUONA VESTIBILITÀ

Non è un segreto che il numero sia fondamentale perché la scarpa abbia una buona vestibilità. Meno noto è che anche la calzata ricopre un ruolo importante. Se le scarpe sono troppo strette in corrispondenza dei polpastrelli, le articolazioni basali dei piedi vengono compresse. E questo non è solo doloroso, ma, a lungo andare, delle scarpe troppo strette potrebbero favorire la formazione di posture errate.

Se invece le scarpe sono troppo larghe, il tallone tende a sollevarsi. Il piede scivola in avanti e le dita toccano il lato anteriore. Ciò può spiegare perché spesso si acquistano scarpe troppo larghe e troppo corte. E anche se chi porta le scarpe non ha questa impressione – ciò non risolve il problema della calzata sbagliata, che è solo accantonato. Sollecitazioni errate del piede sono garantite.

Una calzata corretta tiene il piede saldamente nella scarpa nel punto in cui esso è più largo – nell'area dei polpastrelli – senza comprimerlo. La linea dei polpastrelli è una linea immaginaria tra il polpastrello dell'alluce e del mellino. Visto che il piede cambia di volume per via delle varie sollecitazioni a cui è esposto nel corso della giornata (prima di andare a letto i piedi sono più grandi che subito dopo la sveglia), è necessario che ci sia abbastanza spazio sui lati.

La maggior parte delle scarpe presenta solo una calzata standard. Soprattutto le scarpe di tendenza hanno spesso un taglio troppo stretto finalizzato a dare un aspetto più affusolato ai piedi. La conseguenza logica: punti di pressione, dolori ai piedi e disturbi più gravi.

BIRKENSTOCK offre la gran parte dei modelli in due calzate: la calzata normale per i piedi normali e quella stretta per i piedi particolarmente affusolati. Inoltre, molti modelli dispongono di varie possibilità di regolazione. Con i cinturini dotati di fibbie è possibile regolare sandali e scarpe BIRKENSTOCK in base al singolo piede contribuendo a un comfort elevato.

Guarda i simboli quando scegli il tuo modello preferito:

Regular Fit = calzata normale
Narrow Fit = calzata stretta